Follow us on other social networks.

  • Home
  • Blog Dynamic
  • L' Elusione Fraudolenta di un Piano Anticorruzione quale esimente da reato

L' Elusione Fraudolenta di un Piano Anticorruzione quale esimente da reato

In un precedente Commento  "Uno strumento di contrasto della corruzione amministrativa: la replicazione del sistema 231(d.lgs 231/01)" , affrontando la metodologia di predisposizione di un Piano di prevenzione della Corruzione, mi sono soffermato a descrivere l'utilità, in favore delle Pubbliche Amministrazioni tutte, di replicare - adottandolo - il sistema regolamentare dei Modelli di Organizzazione, Gestione e Controllo desunti dal d. lgs 231/01 e adottati dagli Enti Privati

Nel sistema 231 la  contestazione di Responsabilità, in capo alla compagine societaria,  avviene sulla base di una manifesta carenza organizzativa, desumibile dalla mancata adozione dei modelli di prevenzione e protezione dell’azienda finalizzati ad impedire la realizzazione di reati c.d.  "presupposto".

In virtù di ciò,  il modello deve prevedere misure idonee a garantire lo svolgimento dell’attività nel rispetto della legge ed a far evincere, eliminandole,  eventuali situazioni di rischio di perpetrazione dei suddetti reati.

Il meccanismo previsto dalla legge n. 190, prevede che Il responsabile anticorruzione non risponde laddove abbia predisposto ed efficacemente attuato un piano anticorruzione idoneo. A tale riguardo, il Piano Nazionale Anticorruzione 2013 - elaborato dalla funzione Pubblica e, poi - sostanzialmente - rivisitato dall'ANAC nell'ottobre 2015, contiene necessarie indicazioni per l’elaborazione dei piani triennali di prevenzione da parte delle amministrazioni.

 

 Il PNA: 

  1. a “livello centrale” contiene obiettivi strategici per lo sviluppo della strategia di prevenzione della corruzione;
  2. a “livello decentrato” fornisce indirizzi e supporto alle amministrazioni pubbliche per l’attuazione della prevenzione della corruzione e per la stesura del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione

Anche il piano anticorruzione, quindi, come i compliance program, ha la funzione intrinseca di organizzare l’organizzazione, ponendosi - di fatto come quello  Strumento che la P.A.  adotta per evitare che, all’interno della propria organizzazione, si realizzino determinati atti illeciti di rilevanza penale.

Fatta questa necessaria premessa, ritorniamo a valutare i modelli ex 231/01 ed il loro reale valore esimente.

L’idoneità preventiva del modello organizzativo va considerata, in quanto preventiva prima che il reato sia stato commesso e, non in conseguenza di ciò.

Pertanto, l’adozione e l’efficace attuazione di un modello di organizzazione, gestione e controllo, idoneo a prevenire reati della specie di quello verificatosi (art. 6 e 7 del Decreto), consente all’ente di essere esente da responsabilità.

 In questi casi, l’ente - però -  deve provare che il modello era valido, ma che l’autore del reato l’ha eluso fraudolentemente. L’effetto esimente, pertanto, si produce quando il reato presupposto sia commesso dai soggetti apicali eludendo fraudolentemente il modello, vale a dire agendo, sia pure nell’interesse o a vantaggio dell’ente, non solo contravvenendo a regole e procedure interne, ma aggirandone con l’inganno il rispetto.

Ed è proprio questa la carenza legislativa del disposto della normativo di prevenzione della corruzione, l'aver dimenticato di fare riferimento all’elemento dell’elusione fraudolenta. E tale dimenticanza è tanto più inaccettabile se si considera che in mancanza dell’elusione fraudolenta si cade facilmente nell’inammissibile voragine della responsabilità oggettiva, in quanto che, anche in questo caso, come in diritto penale, questa fattispecie di responsabilità diventa inammissibile.

In virtù di questa breve disamina sembra opportuno ed indispensabile suggerire all'attenzione dell'ANAC di adoperarsi al fine di adottare un correttivo regolamentare che radichi il principio, secondo il quale: " affinché un Piano Triennale di Prevenzione  sia esente da responsabilità, deve sussistere l’elemento dell’elusione fraudolenta, da parte del dipendente pubblico autore del reato corruttivo".

 

Regolamento Privacy UE – pratiche corrette di adeguamento – Il Data Protection Office

Il nuovo Regolamento Privacy obbliga le aziende a cambiare: organizzazione, processi, forma...

Leggi tutto

LA ISO 37001 COME ASSET PER PREVENIRE LA CORRUZIONE NEL SETTORE PUBBLICO E PRIVATO

SEMINARIO A PARTECIPAZIONE GRATUITARivolto ad organizzazioni pubbliche e private, che desiderano...

Leggi tutto

Standard ISO 37001 “Anti-Bribery Management systems

Federico BergaminelliPRESIDENTE ISTITUTO ITALIANO ANTICORRUZIONE A new business tool designed...

Leggi tutto

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMAZIONI GENERALI, DISATTIVAZIONE E GESTIONE DEI COOKIE

I cookie sono dati che vengono inviati dal sito web e memorizzati dal browser internet nel computer o in altro dispositivo (ad esempio, tablet o cellulare) dell’utente. Potranno essere installati, dal nostro sito internet o dai relativi sottodomini, cookie tecnici e cookie di terze parti.

Ad ogni modo, l’utente potrà gestire, ovvero richiedere la disattivazione generale o la cancellazione dei cookie, modificando le impostazioni del proprio browser internet. Tale disattivazione, però, potrà rallentare o impedire l'accesso ad alcune parti del sito.

Le impostazioni per gestire o disattivare i cookie possono variare a seconda del browser internet utilizzato, pertanto, per avere maggiori informazioni sulle modalità con le quali compiere tali operazioni, suggeriamo all’Utente di consultare il manuale del proprio dispositivo o la funzione “Aiuto” o “Help” del proprio browser internet.

Di seguito si indicano agli Utenti i link che spiegano come gestire o disabilitare i cookie per i browser internet più diffusi:
- Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-IT/internet-explorer/delete-manage-cookies
- Google Chrome :https://support.google.com/chrome/answer/95647
- Mozilla Firefox: http://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
- Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
- Safari: https://support.apple.com/kb/PH19255

 

COOKIE TECNICI

L’uso di cookie tecnici, ossia cookie necessari alla trasmissione di comunicazioni su rete di comunicazione elettronica ovvero cookie strettamente necessari al fornitore per erogare il servizio richiesto dal cliente, consente la fruizione sicura ed efficiente del nostro sito.

Potranno essere installati cookie di sessione al fine di consentire l’accesso e la permanenza nell’area riservata del portale come utente autenticato.

I cookie tecnici sono essenziali per il corretto funzionamento del nostro sito internet e sono utilizzati per permettere agli utenti la normale navigazione e la possibilità di usufruire dei servizi avanzati disponibili sul nostro sito web. I cookie tecnici utilizzati si distinguono in cookie di sessione, che vengono memorizzati esclusivamente per la durata della navigazione fino alla chiusura del browser, e cookie persistenti che vengono salvati nella memoria del dispositivo dell’utente fino alla loro scadenza o cancellazione da parte dell'utente medesimo. Il nostro sito utilizza i seguenti cookie tecnici:

• Cookie tecnici di navigazione o di sessione, utilizzati per gestire la normale navigazione e l'autenticazione dell'utente;
• Cookie tecnici funzionali, utilizzati per memorizzare personalizzazioni scelte dall'utente, quali, ad esempio, la lingua;
• Cookie tecnici analytics, utilizzati per conoscere il modo in cui gli utenti utilizzano il nostro sito web così da poter valutare e migliorare il funzionamento.

 

COOKIE DI TERZE PARTI

Potranno essere installati cookie di terze parti: si tratta dei cookie, analitici e di profilazione, di Google Analytics, Google Doubleclick, Criteo e Facebook. Tali cookie sono inviati dai siti internet di predette terze parti esterni al nostro sito.

I cookie analitici di terze parti sono impiegati per rilevare informazioni sul comportamento degli utenti sul sito. La rilevazione avviene in forma anonima, al fine di monitorare le prestazioni e migliorare l'usabilità del sito. I cookie di profilazione di terze parti sono utilizzati per creare profili relativi agli utenti, al fine di proporre messaggi pubblicitari in linea con le scelte manifestate dagli utenti medesimi.

L’utilizzo di questi cookie è disciplinato dalle regole predisposte dalle terze parti medesime, pertanto, si invitano gli Utenti a prendere visione delle informative privacy e delle indicazioni per gestire o disabilitare i cookie pubblicate nelle seguenti pagine web:

Per cookie di Google Analytics:
- privacy policy: https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
- indicazioni per gestire o disabilitare i cookie: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Per cookie di Google Doubleclick:
- privacy policy: https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
- indicazioni gestire o disabilitare i cookie: https://www.google.com/settings/ads/plugin
Per cookie di Criteo:
- privacy policy: http://www.criteo.com/it/privacy/
- indicazioni per gestire o disabilitare i cookie: http://www.criteo.com/it/privacy/
Per cookie di Facebook:
- privacy policy: https://www.facebook.com/privacy/explanation
- indicazioni gestire o disabilitare i cookie: https://www.facebook.com/help/cookies/